Orchidea Blu (Vanda Coerulea)

orchidea blu vanda coerulea

L’Orchidea Blu (Vanda) appartiene a un genere che conta circa ottanta specie, originarie dell’Arcipelago Malese, della Cina, dell’India, dell’Australia, dell’Indonesia comprese alcune specie originarie delle zone himalayane.

Il loro nome deriva dalla lingua indiana che vuol dire «gradita alle persone per la loro fragranza, forma e colore».

Morfologia

L’Orchidea Blu è la più epifite che esista, in alcuni casi è anche litofita a sviluppo monopodiale ed è sprovvista di pseudobulbi.

Le foglie sono piatte, a nastro, con sezione a V.

Le radici di Vanda sono grosse e carnose e si sviluppano dal fusto e raramente sono ramificate. Crescono libere all’aria e questo consente loro, nel loro ambiente naturale, di poter accedere a tutta l’umidità atmosferica possibile. Non amano pertanto i vasi.

Le infiorescenze della Orchidea Blu sono a spiga e producono dai 10 ai 12 fiori e compaiono lungo l’asse fiorale in sequenza e durano diverse settimane.

fiori di Vanda hanno i sepali uguali fra loro e molto aperti, attenuati alla base. I petali sono della stessa forma dei sepali, il labello è a sperone, trilobato e di forma variabile da specie a specie.

Temperatura e Ventilazione

L’Orchidea Vanda è una pianta a serra calda, ovvero alte temperature e umidità.

I limiti termici sono i seguenti:

  • D’estate: di giorno temperature tra i 28-30°C e di notte 20-25°C;
  • D’inverno: di giorno 15-18°C e di notte 12-14°C.

Non tollerano per lungo tempo temperature più basse. A queste condizioni crescono continuamente durante tutto l’anno.

Luce

L’Orchidea Blu necessita di tantissima luce. Possono pertanto vivere in serra o dentro casa se comunque viene rispettata la loro necessità di luce.

Il principale motivo della non fioritura di queste piante è proprio la carenza di luce.

Leggi di più –> Come curare l’Orchidea

Annaffiatura

Le Orchidee Vanda richiedono molta umidità e frequenti annaffiature. Se sono allevate in panieri sospesi le annaffiature devono essere quotidiane nel periodo primaverile – estivo. Durante gli altri periodi dell’anno è richiesta più moderazione nelle annaffiature, in modo da mantenere le radici comunque umide.

E’ buona norma annaffiare sempre nelle prime ore della giornata, per consentire alle foglie di asciugarsi al sopraggiungere della sera.

Annaffiatoio,Bloomma 1pcs Bottiglia di plastica per annaffiatoio in plastica Bottiglia di compressione per anca in plastica adatta per giardino Piante...

Last update was in: 11 dicembre 2018 9:28
7,59

L’Orchidea Blu necessita inoltre di frequenti nebulizzazioni, con acqua a temperatura ambiente e possibilmente non calcarea. Va tenuto presente che l’umidità ottimale per questa orchidea è intorno al 80%, per questo motivo va nebulizzata quotidianamente se non anche due volte al giorno.

Leggi di più –> Come annaffiare l’Orchidea

Concimazione

Concimate la vostra Orchidea Vanda con generosità, nel periodo primavera-estate, quello della massima crescita, anche per una volta a settimana.

Per questa pianta che fiorisce spesso vanno evitati i concimi con titolo di azoto più alto che inibirebbero la fioritura ma vanno usati dei concimi bilanciati del tipo 20:20:20 (20 parti di azoto, 20 parti potassio, 20 parti di fosforo) nelle dosi di 1 gr per litro di acqua.

Super fertilizzante liquido concentrato Orchid Focus Fioritura 300 ml

Free shipping
Last update was in: 11 dicembre 2018 9:28
6,39

Per favorire la fioritura una volta al mese è opportuno fare una concimazione con un concima con titolo 10:30:20.

Data la frequenza delle concimazioni è consigliabile che una volta alla settimana la pianta venga annaffiata abbondantemente solo con acqua in modo da eliminare i sali minerali in eccesso.

Rinvaso

L’Orchidea Blu non ama decisamente i rinvasi e dato che si tratta di una pianta a sviluppo monopodiale non richiede spesso questa pratica. Si rinvasa solo quando il cestino o il substrato si deteriora o quando la pianta è diventata troppo grande per essere contenuta nel suo contenitore.

Il periodo migliore per effettuare il rinvaso è la fine della primavera e l’inizio dell’estate.

La loro sistemazione ideale sono in cestini a listarelle di legno molto duro (tek o cedro, ad esempio, che non si deteriorano facilmente) o comunque in qualunque supporto che permetta alle radici di respirare e di stare libere, non essendo costrette o inzuppate d’acqua. L’ideale sono i panieri di legno sospesi. Possono essere allevate anche sulle cortecce di sughero con le radici che penzolano nell’aria.

Dopo aver effettuato il rinvaso le piante vanno tenute in leggera ombra fino a quando sono si sono stabilizzate.

Leggi di più –> Il terriccio delle Orchidee

Fioritura

Le Orchidee Blu, essendo piante che crescono continuamente, possono fiorire anche 3-4 volte l’anno con fioriture che durano parecchie settimane.

Avete dei dubbi? Scriveteci qui le vostre domande!

Scrivi la tua domanda