Orchidea Dendrobium

orchidea dendrobium

L’Orchidea Dendrobium è uno dei generi più numerosi della famiglia delle orchidee, visto che comprende più di 900 specie che vivono in habitat molto differenti tra loro: a livello del mare e fino a 3500 m di altitudine, alcune in regioni a clima temperato altre dove la temperatura e l’umidità è costante durante tutto l’anno, altre nei climi tropicali.

Questo fatto comporta che si hanno Orchidee Dendrobium con esigenze colturali, forma e dimensioni molto diverse tra loro: abbiamo piante di dimensioni molto piccole di 3-4 cm, altre molto grandi lunghe parecchi metri e con le più diverse forme e colori.

Morfologia

Il nome dell’Orchidea Dendrobium deriva dal greco dendro «tronco, albero» e bios «vita» a significare il fatto che sono orchidee epifite ma si ritrovano anche specie con comportamento litofita ed anche qualcuna terrestre.

Come avrete capito dall’introduzione, la morfologia dell’Orchidea Dendrobium è molto variabile, abbiamo infatti specie con foglie sempreverdi ed altre con foglie caduche, alcune provviste di singole foglie, altre riunite a gruppi.

Una delle poche caratteristiche comuni è quella di formare dei keiki sia all’altezza dei nodi che alla base dello stelo che altro non sono che una nuova piantina di orchidea che una volta sufficientemente grande, può essere staccata dalla pianta madre ed essere rinvasata autonomamente.

Per il prosieguo della nostra trattazione, per semplicità, prenderemo in considerazione l’Orchidea Dendrobium nobile, la specie più nota e commercialmente diffusa di questa famiglia.

Temperature e Ventilazione

A partire da metà autunno (novembre) e fino a metà inverno (febbraio) vanno tenute come piante da serra fredda con temperature intorno ai 10°C.

L’Orchidea Dendrobium nobile può stare tranquillamente all’aperto durante la bella stagione. Deve essere però abituata con gradazione, infatti tollera il sole diretto solo una volta sviluppato all’aperto se acclimatato presto in primavera e con una ventilazione eccellente.

Luce

Questo tipo di Orchidea gradisce molta luce durante il periodo invernale, d’estate invece non deve essere troppo intensa.

Leggi di più –> Come curare l’Orchidea

Annaffiatura

L’annaffiatura dell’Orchidea Dendrobium può essere regolata osservando i fusti: se vediamo che iniziano a raggrinzirsi, bisogna dare un po’ d’acqua, ma molto poca. Tanto più la temperatura è bassa, tanto minore dovrà essere l’acqua.

Home Annaffiatoio, Colori Assortiti, 16 L

Last update was in: 15 agosto 2018 11:36
13,88

Non appena si formano le gemme a fiore, in genere in coincidenza con la primavera, si può fare qualche annaffiatura sino al termine della fioritura. Quando anche l’ultimo fiore sarà caduto, sospendete nuovamente le irrigazioni fino a quando non inizieranno a spuntare le radici dai nuovi getti. A quel punto la pianta va riportata in una zona con temperature più alte e si riprende ad irrigare e concimare regolarmente. In questo periodo l’orchidea può anche essere portata all’aperto.

Leggi di più –> Come annaffiare l’Orchidea

Concimazione

Per tutta la primavera e fino a metà estate (agosto) le concimazioni devono avere un alto tasso di Azoto nella dose di 1/2 gr/l una volta alla settimana.

Super fertilizzante liquido concentrato Orchid Focus Fioritura 300 ml

Last update was in: 15 agosto 2018 11:36
9,68

Da metà estate (agosto) e fino all’autunno si prosegue con concimi a bassissimo titolo il Azoto ed alto titolo di Fosforo e Potassio nella dose di 1/2 gr/l una volta alla settimana.

Rinvaso

Il rinvaso dell’Orchidea Dendrobium Nobile può essere fatto o quando le nuove radici iniziano a svilupparsi o subito dopo la fioritura.

Leggi di più –> Come rinvasare l’orchidea

Avete dei dubbi? Scriveteci qui le vostre domande!

Scrivi la tua domanda